Per carità!

Mi considero una persona generosa, nel senso che in genere aiuto chi ritengo ne abbia davvero bisogno. Con un’importante eccezione però: non do mai niente ai bambini. È una scelta ragionata,  sono arrivato a questa conclusione in Egitto, precisamente nella penisola del Sinai. Ben inteso, non ero nel bel mezzo di un pellegrinaggio mistico ma nel pieno di una vacanza a Sharm El … Continua a leggere

Una laurea ed un bicchiere d’acqua.

Certi laureati di oggi mi ricordano un po’ la nobiltà decaduta di un tempo, quella che, invidiando la “sostanza” della borghesia emergente, ostentava con alterigia tutta la propria “apparenza”. Vedo questi laureati, precari o comunque mediocremente pagati (se non proprio disoccupati), che ostentano la loro apparenza e invidiano la sostanza di chi, senza quel pezzo di carta, ha saputo costruire qualcosa di ben … Continua a leggere

Per una scuola migliore.

Nel rapporto OCSE-PISA 2006 l’Italia si classifica 36a su 57, desolante. In effetti quello dell’insegnante è il lavoro più facile del mondo, se ci si accontenta di farlo male. Diventa però uno dei più difficili se si ha la voglia di farlo bene. Per questo è importante che gli insegnanti siano ben motivati, altrimenti è inevitabile che la qualità dell’insegnamento … Continua a leggere